avatar
Sciacalli romeni.


Elementare ricerca su internet.

Arriva il terremoto.

Arrivano gli sciacalli.

http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo446672.shtml

http://www.italia-news.it/?idcnt=4546&idct=3&lang=it

http://www.romagnaoggi.it/cronaca/2009/4/10/120930/

I mezzi di informazione, su internet e sulla carta stampata, si prodigano per unire l’Italia attraverso due concetti semplici: sicurezza e solidarietà.
Che vergogna, che indignazione: andare a rubare nelle case diroccate di gente disperata…
Al danno aggiungiamo l’infamia.

E poi come dimenticare un particolare agghiacciante che sembra confermare i timori di ogni patriota italiano che si rispetti?
Gli sciacalli sono romeni.

Abbiamo bisogno di processi per verificare il crimine?
Sono presunti colpevoli oppure, legittimamente data la nazionalità, sono indubbiamente colpevoli?
Il titolo di ItaliaNews ci dice che sono stati arrestati 4 sciacalli.
La presunzione non trova spazio in questa affermazione.
TGCOM ci dice invece "Sisma, arrestati quattro sciacalli"
Nessuna questione sulla possibilità che non siano loro.
(è comunque tanto che non scrivano "Sisma, arrestati quattro romeni")

I giornali ci offrono dei dettagli, pochi a dire il vero, sul criminoso piano dei manigoldi.
Ci dicono anche delle loro intenzioni di lasciare l’Italia.

La migliore delle perle comunque la regala Tusciaweb notizie.
http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/aprile/10_17n_sciacalli.htm
"Sciacallaggio, sgominata un’intera banda"
Con dovizia di particolari e professionalità giornalistica di indubbia caratura ("La banda di malviventi era stata notata da alcuni abitanti di San Panfilo d’Orce e segnalata al 112. Nella loro macchina i militari hanno trovato anche vestiti ed effetti personali.""Quattro uomini e una donna romeni sono stati fermati dai carabinieri dell’Aquila con l’accusa di sciacallaggio in un’abitazione a Panfilo d’Orce con la refurtiva che comprendeva oro e banconote e un piede di porco". ) veniamo a scoprire nefandezze su nefandezze.

Ecco però che a mali estremi si necessitano estremi rimedi.
Scende in campo Berlusconi.
Il 10 Aprile:

" Come prova ”della risposta immediata” da parte dello Stato contro ogni tentativo di ”sciacallaggio” contro gli averi di chi ha perso la propria abitazione per il sisma in Abruzzo, già questo pomeriggio, alle 18.30 si terra’ la prima udienza del processo per direttissima a quattro cittadini romeni sorpresi oggi dalle forze dell’ordine. Lo ha annunciato lo stesso premier Silvio Berlusconi nel corso della conferenza stampa dopo i solenni funerali a L’Aquila."
http://www.asca.it/news-TERREMOTO__BERLUSCONI__ALLE_18_30_PROCESSO_DIRETTISSIMA_A_4__SCIACALLI_-822928-ORA-.html

Adesso siamo tutti più tranquilli.
Si parla di inasprire le pene.
Processi per direttissima.

Alfano plaude:
http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo446710.shtml
Incollerei anche i link di "libero" ma sfortunatamente il giornale in questione ha preferito oscurare la pagina relativa all’entusiasmo del nostro eroe.
Nel caso riattivassero il link eccolo:
http://www.libero-news.it/adnkronos/view/99200

Insomma tutto è bene ciò che finisce bene.
Almeno sembrerebbe.
Ma cosa accade dopo?

Capita, per puro caso, che i colpevoli diventino presunti tali.
E che a seguito del processo vengono assolti.
Esatto.

Le leggi dell’universo vengono sovvertite e d’improvviso, come fulmine a ciel sereno, si presenta un fatto assolutamente imprevedibile e non comprensibile.
Vengono assolti.

A questo punto uno dei più grandi giornali online (TGCOM)(!!!!) produce un articolo esemplare.
I giornalisti indomiti non temono i giudici e procedono spediti verso la scopertà della verità.
Rammento le scelte delle parole e delle virgolette del titolo del TGCOM prima della sentenza:
"Sisma, arrestati quattro sciacalli  –  Badante romena aveva chiavi di casa"

Ecco il titolo dopo:
"Sisma, assolti i romeni "sciacalli""
http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo446716.shtml

Riemerge la professionalità italiota.
I particolari servono, eccome se servono: uno dei quattro viene condannato a sei mesi di reclusione (con pena sospesa e beneficio della non menzione) per detenzione di arnesi atti ad offendere:
UNA MAZZA DA BASEBALL IN AUTO.
(!!!)

L’elemento cardine ovvero l’assoluzione poichè il fatto non sussiste conta poco.
E’ opportuno farci sapere che la mazza da baseball in auto sarebbe potuta essere arma da offesa.

Dunque assolti, si, ma tutto sommato erano dei cattivi. Almeno per gran parte dei media.

 

contatore free

Leave a comment